X
Utilizziamo cookies per migliorare i nostri servizi e offrirti una buona esperienza di navigazione. Se continui a navigare, riterremo che ne accetti l'uso. Puoi conoscere qui la nostra Politica di trattamento dei cookies.
IL BLOG
Il Matrimonio Civile
Il Matrimonio Civile
Trends    SHARE

by Alessandra Rinaudo

IDEE E CONSIGLI PER IL TUO MATRIMONIO CIVILE 

E’ comune credenza ritenere il matrimonio civile meno formale rispetto al matrimonio in Chiesa.

Da un certo punto di vista si può certamente sostenere che ciò corrisponda a realtà perché le coppie che optano per il matrimonio civile possono, di fatto, concedersi qualche libertà in più rispetto ai loro compagni che optano per il matrimonio religioso.

Cosa indossare? Abito lungo o abito corto? Velo sì o velo no? Abito da sposa o abito da cerimonia?

Cominciamo con il dire che le cerimonie religiose hanno certamente una tradizione radicata nel tempo, soprattutto in Italia,  terra di costumi e usanze da tramandare. Per questa ragione la scelta del mood da dare al matrimonio può apparire più facile.

In realtà, se guardiamo al rito civile nella sua sostanza, la risposta alle vostre domande è, a nostro parere, molto semplice.

E siamo giunti al perché di questa sezione del sito Nicole. Nel leggere queste righe scoprirete che è tutto più naturale di quanto sembri.

Le nozze civili non possono e non devono essere considerate con minore importanza rispetto al matrimonio in chiesa!

Se sognavate un matrimonio da sogno dovete e potete pretenderlo!

Messaggio per tutte le spose: stop alla pratica del contenimento o alle rinunce “perché mi sposo in comune”. Basta pensare di avere meno diritto di altre spose di coronare i vostri sogni!

E’ il Vostro gran giorno; deve essere perfetto, come lo avete sognato e desiderato fin da bambine provando l’abito da sposa della Vostra mamma!

Location: il  matrimonio civile è sicuramente ambientato in un contesto diverso rispetto a quello del rito religioso. Si parte dal matrimonio in campagna, passando all’originale matrimonio in spiaggia arrivando al matrimonio in municipio.  

Il vostro look dovrà certamente essere in armonia con il contesto scelto ed ecco quindi che l’abito dovrà rispettare determinate caratteristiche.

Abito: in chiesa o in municipio la sposa deve essere libera di indossare ciò che più le piace. Il vantaggio del matrimonio civile, riconoscendo che è un matrimonio un po’ particolare,  sta nel fatto che si può sia restare sul piano del classico come osare in termini di creatività.

Quindi sì a: eleganti tailleurs, abiti corti, abiti lunghi, abiti sensuali, eccentrici!

Sì a : colore, tessuti particolari, linee e forme non convenzionali!

Bando quindi al low profile: il matrimonio è una festa? Lasciamo che sia una festa sotto ogni aspetto!

Se invece all’abito classico non si vuole (giustamente) rinunciare, e allora abito da sposa sia!

Romantico, in pizzo, scivolato, dettagli brillanti e charmant…ogni opzione è contemplabile, nessuna scelta è sbagliata care spose!

Decolletè: il protocollo sotto questo aspetto è meno rigido.

Si può osare una scollatura o la spallina scoperta, anche durante la cerimonia!

L’importante è sentirsi a proprio agio e in armonia con lo stile che osservate ogni giorno!

Look dei vostri bambini: perché no? Perché non vestire i vostri bambini con un bell’abito da cerimonia e coordinarlo al vostro abito?

L’armonia e l’immagine coordinata dell’abbigliamento sono una scelta di classe, sempre!

Quindi che siate estrose, raffinate, minimaliste, romantiche o rivoluzionarie poco conta!

Care spose, il segreto sta tutto nel rispetto dell’eleganza, del galateo e del bon ton. Bando ai giri di parole: non è questione di norme o di principi, ormai superati dall’incalzare del tempo e delle tendenze. E’ questione di buon gusto e classe!